Libri: 12. Non ti muovere

Non ti muovere. All'inizio, nel leggerlo, diresti "ok non mi muovo"...alla fine pensi " meno male che è finito". Non è niente di speciale questo romanzetto, ma adatto alle vacanze, anche se, se ti prende, è piuttosto angosciante. Non mi metterò certo a raccontare qualcosa della trama ora, dico solo che c'è un padre - un chirurgo - che nell'aspettare i risultati dell'operazione su sua figlia - coinvolta in un incidente - ripercorre un pò la sua vita fino a quel momento. Fin qua niente di più banale direi. E poi vabbè, ti verrebbe da prenderlo a calci quest'uomo, ma tanti calci nei coglioni che glieli spedirei in gola. Ma forse perchè io sono fondamentalmente una persona un pò cattiva quando mi mettono davanti a situazioni del genere (leggi: tradimenti e comportamenti stronzi). Si, ho finito di leggerlo solo per sapere quale sarebbe stata la fine. Ma non lo consiglio per niente. A meno che non siate appassionati della Mazzantini.

Commenti

cooksappe ha detto…
grazie per l'info! :D
Sve ha detto…
di niente!:D

Post più popolari